Home > Bollettino Pollini > Regione Abruzzo > Urticaceae
Selezione polline:

Bollettino Pollini

Attenzione! Per visualizzare i grafici occorre accettare l'informativa sui cookies

Urticaceae in Abruzzo
Variazioni ultima settimana rilevata: dal 12-10-2020 al 18-10-2020

Tendenza: stabile

Scarica le istruzioni per la consultazione del bollettino


Previsioni Polliniche dal 21/10/2020 al 29/10/2020

CENTRO ITALIA:

 

PREVISIONI DEL TEMPO:  Nei primi giorni tempo, poi,  tra la sera di giovedì e venerdì nubi in aumento e fenomeni prevalentemente deboli. Tra sabato e domenica è previsto il transito di una perturbazione atlantica foriera di piogge e qualche temporale in transito sulle regioni centrali. Temperature minime in ribasso, massime invece in progressivo aumento.

PREVISIONI DEL POLLINE:

GRADI DI GRAVITA’ – POLLINI PER M3 DI ARIA

POLLINE

VALORI

 

ASSENTE

BASSA

MEDIA

ALTA

Betulla             

Valori assenti

 

0 – 0,5

0,6 – 15,9

16 – 49,9

> 50

Ontano

Valori assenti

 

0 – 0,5

0,6 – 15,9

16 – 49,9

> 50

Nocciolo

Valori assenti

 

0 – 0,5

0,6 – 15,9

16 – 49,9

> 50

Carpino

Valori assenti

 

0 – 0,5

0,6 – 15,9

16 – 49,9

> 50

Compositae

Valori stabili

 

0

0,1 – 4,9

5 – 24,9

> 25

Fagacee

Valori assenti

 

0 – 0,9

1 – 19,9

20 – 39,9

> 40

Graminacee

Valori assenti

 

0 – 0,5

0,6 – 9,9

10 – 29,9

> 30

Oleacee

Valori assenti

 

0 - 0,5

0,6 – 4,9

5 – 24,9

>25

Parietaria (Urticacee)

Valori bassi

 

0 – 1,9

2 – 19,9

20 – 69,9

> 70

Cipresso

Valori assenti

 

0 – 3,9

4 – 29,9

30 – 89,9

> 90

 

 

Urticaceae: Informazioni

La specie più importante è la Parietaria, molto comune, cresce sui ruderi e sui muri, lungo le strade e i fossi. Fiorisce da marzo ad ottobre. La concentrazione di questo polline è molto alta nelle regioni del Sud Italia ed in Liguria. La pollinazione, in queste aree geografiche, è praticamente presente durante tutto l'arco dell'anno, con due picchi di fioritura: uno maggiore, in marzo-aprile, un secondo, di minore grandezza, in settembre. La prevalenza di questa sensibilizzazione è intorno al 60-70 % nelle aree del Sud, Isole ed in Liguria (che costituisce un'eccezione, tra le regioni settentrionali). Nelle regioni del Nord la prevalenza oscilla tra il 20 e il 40%. Il polline di Parietaria è di piccole dimensioni (10-15 micron), sferico, triporato ovvero dotato di tre aperture sferoidali denominate "pori". Questi sono isodiametrici ed in posizione equatoriale. In corrispondenza dei pori lo strato più interno della parete diventa più spesso, formando degli onci. Il polline dell'Urtica dioica è molto simile a quello della Parietaria, ma è raramente sensibilizzante ed in questi casi non esiste cross-reattività tra le due specie.


Bollettini disponibili

home home articoli articoli bollettino bollettino elenco centri elenco centri contatti contatti